icon-Ticon-beneficiaryicon-cicon-coicon-oiconActivityiconArrowBackiconArrowBottomiconArrowBottomBlack iconArrowBottomWhite iconArrowLeftBlack iconArrowLeftWhite iconArrowRightBlack iconArrowRightWhite iconArrowTopBlack iconArrowTopWhite iconBasketiconBasket2iconBasket3iconBasketGastroPlan de travail 1iconBeneficiaryiconBikeiconBookiconBookingsiconBubbleSingleiconBubbleSpeechIcon/eventscalendar iconCalendarCheckiconCalendarLightIcon/eventsiconCalendarOldiconCheckmarkiconCheficonChevronLefticonChevronRighticonClose Plan de travail 1iconConciergeiconDelete iconDestinationiconDigitalpassporticonEventsexpandiconFacebookiconFavoritesiconFlowersiconGifticonHelp iconHistoryiconHomeiconHoteliconHouseRCiconHouseRC2iconInfosiconInstagramiconInvitationiconLabeliconLinkediniconListiconLockiconLogouticonLysRCiconLysRCLefticonLysRCRighticonMailiconMedalPlusiconMembersiconMobileiconMoodboardiconMovieiconMusiciconNewsletter iconNotesiconOffersiconPhoneiconPieiconPinteresticonPlayerDeezericonPlayerSpotifyiconPlayerYoutubeiconPresentationiconPressReleaseiconPrinticonQuotesiconRefreshiconResaiconRestaurantarrow-right2 iconRightArrow2iconRoute1234iconScreeniconSearchiconSettingiconSettingsInstagramiconSettingsLinkediniconShareiconTagiconToqueiconToqueDrawingiconTrashCaniconTravelbookiconTwittericonUsericonViewListiconViewMapiconVillaiconWaiterDrawingiconWineDrawingiconXperienceicon-flag_ch icon-flag_fr icon-flag_it gift icon-gift_calendar checkmark equalizer2 Plan de travail 2icon-gift_ecrinicon-gift_enveloppeback-in-timeyjhjghicon-gift_help credit-card icon-gift_phone icon-gift_shop icon-gift_sphere truck user icon-gift_zoom
Ingrandire la mappa

7 dimore
Vicino A Parigi / Champagne

LA REGIONE DALLE BOLLICINE D’ORO

È una terra i cui suoli poco fertili hanno partorito un figlio prodigio. Un vino nato dall’incontro tra un clima temperato, un terreno gessoso riscaldato dal sole e un know how ancestrale. Vengono qui perpetuati dei gesti inventati alla fine del XVII secolo da un monaco benedettino dell’abbazia Saint-Pierre d’Hautvillers, cui venne in mente mettere insieme mosti di diversi appezzamenti e di lasciar fermentare il vino in bottiglie turate, sufficientemente spesse da poter resistere la pressione creata dal delicato nettare. Era nato lo champagne. Molto di più di un semplice vino, un elisir frizzante la cui notorietà varcò rapidamente le frontiere della regione per raggiungere le tavole più importanti. «Se non fossi re di Francia, vorrei essere sire d’Ay», pare abbia detto Enrico IV in riferimento a una delle città produttrici.

Malgrado il tempo trascorso, il mito sussiste. Portato dal suo prestigioso ambasciatore, il nome di Champagne è noto in tutto il mondo. Chi d’estate giri per le colline sassose della Côte des Blancs o della Montagne de Reims, quando il sole riempie l’uva di zucchero sui filari a spalliera, potrà ammirare un vigneto eccezionale. Ciò nonostante, la regione, dove si avvicendano soavemente pianure e ondulazioni piantate a vigna, non ha dovuto aspettare il suo vino emblematico per far parlare di se stessa. Già dal X secolo i conti di Champagne affermarono il loro feudo come il principale crocevia commerciale europeo. Il prestigio di Troyes si rifà a quell’epoca. La gente accorsa alle fiere di Champagne da ogni angolo d’Europa scambiava tesori arrivati dall’Europa settentrionale, dall’Oriente, da Bisanzio o dall’Africa: tessuti di lana, spezie, oreficeria, pellicce, tinture…


7 dimore trovate